Negli ultimi anni tutti abbiamo assistito a molti cambiamenti nella società e nel nostro modo di vivere, cambiamenti che purtroppo hanno creato notevoli incertezze, rendendo il futuro fonte di preoccupazioni.
Questo ci impone un modo nuovo di intendere le comunità ed anche un modo nuovo di amministrarle. I territori sono sistemi complessi che devono competere con gli altri evidenziando le proprie qualità e le proprie eccellenze per poter dare opportunità nuove ai propri cittadini.
Io sono sempre stata convinta delle grandi possibilità di crescita che ha Ciriè e i territori che la circondano, così convinta che ho dedicato con piacere e soddisfazioni tanto impegno in attività di promozione e in attività sociali.
Oggi è giunto il momento di affrontare la grande strada verso il futuro. Credo che abbiamo ancora tante cose da fare per poter svolgere quel ruolo guida che ci è dato dalla posizione geografica e dalla nostra capacità di intraprendere.
Proprio per questo, e per le tante sollecitazioni da parte di conoscenti, amici e, sopratutto cittadini, ho deciso di accettare la candidatura a Sindaco di Ciriè, la città che vivo e che amo da sempre. Ancor di più mi ha convinto la voglia di lavorare insieme dimostratami da tante persone, rappresentanti di diverse categorie e di diversi ambiti cittadini.
Non rinnego il mio passato politico, anzi, ne vado orgogliosa; ma sono convinta che le vecchie etichette – centro, destra o sinistra – devono essere superate; c’è bisogno di capacità, impegno, onestà e serietà. E, soprattutto, c’è bisogno di una visione del futuro.
Noi, con la nostra aggregazione civica vogliamo collocarci nell’area della responsabilità verso la città, aperti a tutti coloro che, anche con esperienza politica, vorranno dare il loro contributo perché forte è la volontà di coagulare intorno al nostro progetto per la città.
Voglio trasmettere ai Ciriacesi questo messaggio di disponibilità e impegno convinta di poterne ottenere conforto, sostegno e anche suggerimenti; la mia è un’alternativa concreta, insieme porremo le basi per un modo nuovo di fare politica, insieme renderemo Ciriè una città più vivibile, sicura, attraente e che sa stare al passo con i tempi.
Accetto questa candidatura sentendo su di me il peso della responsabilità che mi assumo ma forte della convinzione che il sogno di tanti ciriacesi si possa realizzare.